BiBoz - Roccione


E' il blu cupo di bellissime gorgonie che ci accoglie una volta planati sul primo di questi grandi scogli appoggiati sul fondale fangoso. Poi il fascio di luce della torcia, indispensabile a 40 metri, fa esplodere il rosso delle Paramuricee che formano una barriera di polipi estroflessi nella corrente.
Numerosi Anthias si raggruppano in una densa nuvola a sfiorare i rami che vibrano. Aragoste spuntano curiose da piccole tane e gronghi di proporzioni ragguardevoli dividono le aperture nella roccia con murene e sciami di Parapandali.
Gli altri due scogli sono caratterizzati dall'assenza di Gorgonie, ma offrono sovente interessanti incontri con pesci pelagici come il pesce luna, branchi di ricciole, saraghi. Per i più fortunati è anche possibile scoprire nascosto in tana il gattuccio.
Sono immersioni abbastanza impegnative, ma la bellezza del luogo e la ricchezza di fauna ripagano ampiamente i subacquei più esperti che possono effettuarle.